Ezechiele sta bene ed ha ricominciato a camminare

Ezechiele nel recinto temporaneo presso il CRAS

Imminente l'inserimento dell'ibrido lupo-cane nell'ampia area faunistica realizzata dal progetto Ibriwolf. Ezechiele, fu  rinvenuto da due cacciatori nel bosco tra Rosignano e Castellina Marittima il 24 Settembre e inizialmente ricoverato presso l’Ospedale Veterinario di Pisa. Il 2 Ottobre, grazie agli accordi presi con la Provincia di Grosseto, capofila del Progetto Life Ibriwolf, l’animale fu trasferito al CRASM di Semproniano, dove è mantenuto insieme agli altri esemplari rimossi dal territorio rurale.

Fino al 13 di Ottobre non è mai stato in grado di drizzarsi autonomamente in piedi, giacendo a terra come paralizzato a causa delle conseguenze molto pesanti dell’avvelenamento che lo avevano ridotto in fin di vita. Afflitto anche da pieghe da decubito, l’animale è stato quindi mantenuto in ambulatorio veterinario, sistemato in un giaciglio ben imbottito e pulito quotidianamente per evitare il diffondersi di batteri.  Poche le speranze di recuperare l’esemplare, anche per la perdita di ben dieci chili di peso dal giorno del suo ritrovamento alla consegna al CRASM di Semproniano.

Invece, grazie alle incessanti cure del medico veterinario Marco Aloisi del CRASM, ora Ezechiele è finalmente fuori dall’ambulatorio veterinario ed è mantenuto in una gabbia-ricovero, dove ha la possibilità di accedere ad un piccolo recinto esterno per la riabilitazione motoria. 

Ezechiele sta quindi recuperando gradualmente peso e viene sottoposto a sedute fiosioterapiche  per ristabilire la funzionalità fisiologica degli arti.  L’animale, con grande soddisfazione di tutti i partner del progetto Ibriwolf, oggi risulta in buono stato di salute anche se non del tutto ristabilito. Appena sarà completamente riabilitato, verrà liberato nell’apposita area faunistica del progetto Ibriwolf insieme ad un altro esemplare di ibrido lupo-cane femmina sterilizzata.

Il progetto Life Ibriwolf, finanziato dall’Unione Europea, ha come obiettivo quello di contrastare direttamente, in provincia di Grosseto, la perdita di identità genetica del lupo, quindi la diffusione di ibridi lupo-cane, rimuovendo nel contempo le cause della minaccia, principalmente randagismo e vagantismo canino.  

 
logo della Provincia di Grosseto  |  logo della Comunità Montana Amiata Grossetano  |  logo del Parco Regionale della Maremma  |  logo dell'Università La Sapienza di Roma  |  logo di WWF Italia
 
mappa  |  statistiche  |  crediti
 
Valid XHTML + RDFa  |  CSS versione 2.1 Valido!